Progetto Medioevo Mendrisio - Annus Quintus

con Ulrich Pfeifer

Insegnare è stato per me fonte d’immenso piacere. Continuerò a trasmettere l’esperienza quasi di una vita: approfondiremo i testi e i manoscritti ricevuti nel corso degli anni passati e ascolteremo diverse interpretazioni per aprirci alle molteplici scelte possibili. Il lavoro sulla voce, sul raccontare è importante e permetterà a ognuno di sviluppare potenziali autentici, colori e tessiture particolari. Tutto questo è la base del “Progetto Medioevo Mendrisio” che si sviluppa con gioia e lavoro ormai da tre anni. 

 (Ulrich Pfeifer)

 

 

 

 

 

 

Misteri e Drammi sacri – il teatro musicale del Medioevo

 


 

Nel quinto anno dei corsi sulla musica medioevale del Progetto Medioevo Mendrisio verranno studiate le rappresentazioni sacre medioevali. La tradizione del teatro sacro era diffusa per tutta l’Europa e in alcune parti esistono tutt’oggi rappresentazioni sacre che si basano sui loro modelli medioevali e che sono state riadattate nei secoli secondo il gusto e lo stile artistico delle varie epoche.

Il repertorio, affascinante e vasto, di queste “opere sacre in musica” spazia da spettacoli di poche decine di minuti a rappresentazioni che duravano anche diversi giorni.

I manoscritti ci permettono di riprendere le antiche melodie originali e anche di risalire alle indicazioni scenografiche e di regia, a volte molto dettagliate.

Le melodie molto espressive, per la maggior parte composte per l’occasione, sono di grande e commovente bellezza.

Il corso prevede lo studio e la messa in scena del dramma sacro “Visitatio Sepulchri” dal manoscritto Orléans 201; esso rappresenta l’incontro delle tre Marie con l’angelo al sepolcro che annuncia loro la resurrezione di Cristo.

Parallelamente a questo lavoro verrá proposto lo studio di brani gregoriani e brani polifonici pasquali.

Gli incontri si svolgeranno di sabato, dalle ore 9h30 alle 12 e dalle ore 14 alle 16h30, a partire dall’inizio del mese di ottobre.

 

Date previste:

 

2017: 7 ottobre, 28 ottobre, 11 novembre, 2 dicembre

2018: 13 gennaio, 3 febbraio, 3 marzo, 24 marzo |  31marzo (incontro, prove e concerto).

 

 

 

Info e Contatti:

Andreas Gubser  091 6068686  076 5467760  simogandi@gmail.com

 

Ulrich Pfeifer ha studiato musicologia e canto medievale a Gottinga, Colonia, Parigi e Ginevra. Ha collaborato con le maggiori formazioni di musica medievale come Tenore e strumentista di Sinfonia, Organistrum, Ghironda e Carillon di campane pitagoriche. Ha svolto un’intensa attività concertistica e discografica nazionale ed internazionale con l’Ensemble “Micrologus” di Assisi. Inoltre ha lavorato presso la Biblioteca del Conservatorio “G.Verdi” di Milano e come ricercatore delle fonti musicali presso “l’Ufficio Ricerca Fondi Musicali (URFM)”, per il quale ha tra l’altro effettuato il primo censimento italiano delle fonti musicali nelle biblioteche della Corsica. Ha costituito e diretto per quattro anni un coro di voci bianche a Lutry (CH) partecipando con esso anche al progetto “Mobile sonoro” (Klangmobil) per il settecentenario della fondazione della Svizzera. Insegna canto gregoriano e polifonia medievale al “Centro Studi Europeo di Musica Medievale Adolfo Broegg” di Spello (Pg).